Corrado Rovaris
Direttore - I V

Direttore musicale della Philadelphia Opera Company dal 2005 e direttore principale ospite de I Virtuosi Italiani. Dopo il debutto ne Il filosofo di campagna di Galuppi all’As.Li.Co, Corrado Rovaris si è dedicato inizialmente al repertorio barocco, per poi avvicinarsi ad autori come Mozart, Haydn, Paisiello, Rossini, Donizetti, Bizet, Verdi, Puccini. Ha diretto al Santa Fe Opera Festival, alla Japan Opera Foundation, al Teatro Regio di Torino, al Festival di Martina Franca. In ambito sinfonico ha collaborato con la Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, l’Orchestra Sinfonica "Giuseppe Verdi" di Milano.

RECENSIONI
La Traviata, Opéra de Lausanne
16/02/2015
“l’OCL vif et net grâce à la baguette tranchante de Corrado Rovaris, dans un crescendo émotionnel implacable.”

(www.24heures.ch, Febbario 2015)

“Dans la fosse, Corrado Rovaris, à la tête de l’Orchestre de Chambre de Lausanne, sert le drame avec précision et passion”

(www. Concerto.net, febbraio 2015)


La Fuga in Maschera - Teatro Pergolesi Spontini di Jesi
19/09/2012

“Corrado Rovaris ha tenuto saldamente le redini della lunga partitura, producendosi anche come maestro al cembalo, e imprimendo alla narrazione un ritmo serrato ma sempre all’interno di un rigore musicale, il che ha significato soprattutto perfetto accordo tra buca e palcoscenico. Il direttore ha anche voluto evidenziare elementi musicali quali l’accompagnamento delle arie con strumenti solisti e gli effetti di crescendo orchestrale, che pure nelle forme ancora canoniche dell’opera settecentesca, fanno intravedere i germi dell’imminente esplosione del corregionale Rossini.”

Opera Click - Settembre 2012


Concerto per violino e Sinfonia n.1 di Brahms, Teatro dal Verme, Milano
31/10/2011

“ Il Merito dell’esito soddisfacente del primo concerto, va alla presesnza sul podio di Corrado Rovaris che in un certo senso ha così proseguito nella sua opera di ampliamento sinfonico del repertorio dell’orchestra, dopo avere diretto sinfonie e Concerti di Shumann nelle scorse stagioni. […] con una concertazione lucida e pragmatica , Rovaris ha firmato una bella lettura: snella, ma non priva di consistenza, giocata com’era sui colori tenui e un’affettuosità espressiva nel rilevare gli intrecci tematici che di solito sfuggono alle esecuzioni con organici più consistenti e solidi nei reparti. Dando sosì senso musicale anche all’interpretazione non personale, anche se strumentalmente adeguata, del violinista Valery Sokolov nel Concerto”.

Repubblica, Angelo Foletto, ott. 2011


Li puntigli delle donne, Jesi, Festival Pergolesi Spontini
12/09/2008

Il merito è anzitutto di Corrado Rovaris a capo dell'Accademia Barocca "I Filarmonici" equilibrata in ogni sezione. Rovaris capisce che è necessario gettarsi nella mischia per dare vitalità ad una scrittura musicale a volte monotona nei recitativi e ad una vena melodica spesso ripetitiva : assicura quindi una conduzione spigliata, ricca di colori, spiritosa, fluida. In una parola : esemplare.

Ermanno Calzolaio, L'Opera

MORE REVIEWS
Legal information
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206