Eleonora Buratto
Soprano

Eleonora Buratto, nata a Mantova, dopo essersi diplomata presso il Conservatorio “Lucio Campiani” ha studiato per tre anni sotto la guida di Luciano Pavarotti, quindi con Paola Leolini.

Ha esordito giovanissima nel ruolo di Musetta ne La Bohéme nel 2007, vincendo il Concorso “Adriano Belli” del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto.

Diretta da Riccardo Muti, ha debuttato nel 2009 il ruolo di Creusa nel Demofoonte di Jommelli al Festival di Salisburgo, Opèra Garnier e Ravenna Festival.  Nei primi anni della sua carriera è stata Susanna nell’opera I Due Figaro di Mercadante al Teatro Real di Madrid, a Salisburgo e al Colon di Buenos Aires; Amelia nel Simon Boccanegra a Roma e nella tournée del Teatro dell’Opera di Roma al Teatro Bunka Kaikan di Tokyo, sotto la direzione di R. Muti; Norina nel Don Pasquale al Teatro Real di Madrid e all’Opera di Roma e ha cantato a Chicago nella Messa in si minore di J.S. Bach con la CSO diretta da R. Muti.

Successivamente ha interpretato Corinna all'Opera Nazionale Olandese ne Il Viaggio a Reims, regia di Damiano Michieletto e direzione di Stefano Montanari; Nannetta nel Falstaff diretto da Zubin Mehta al Festival di Salisburgo; Alice al Ravenna Festival e a Bilbao diretta da R. Muti; Adina nell’Elisir d’amore al Teatro Real di Madrid e all'Opernhaus di Zurigo; Musetta ne La Bohème al Teatro San Carlo di Napoli, al Festival di Montpellier, quindi, diretta da Gianandrea Noseda, al Teatro Regio di Torino ed in tournée a Shangai; Despina nel Così fan tutte al Palau de les Arts di Valencia; Susanna ne Le nozze di Figaro al Teatro Real di Madrid; Cleopatra nel Giulio Cesare di Händel a Modena, con l’Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone; Echo in Ariadne auf Naxos diretta da Daniel Harding al Festival di Salisburgo; Alice in Falstaff  in tour in Italia. Tra gli altri impegni passati ricordiamo i due importanti debutti come Liù nella Turandot al Teatro San Carlo di Napoli e come Contessa d'Almaviva nel Le Nozze di Figaro al Teatro dell'Opera di Roma nella famosa produzione di Giorgio Strehler. Ha inoltre debuttato all'Opera di Firenze cantando la Seconda Sinfonia di Mahler diretta da Daniele Gatti.

Ha debuttato alla Scala come Adina ne L'Elisir d'Amore (ruolo inoltre interpretato a Zurigo); alla Metropolitan Opera di New York come Norina nel Don Pasquale, sotto la direzione di Maurizio Benini e la sua partecipazione in Carmen per l’inaugurazione della Stagione al Teatro San Carlo di Napoli, sotto la bacchetta di Z. Mehta. Ha inoltre preso parte alla produzione di Falstaff  con la Chicago Symphony Orchestra diretta da R. Muti e successivamente La Bohème (Mimì) al Gran Teatre del Liceu di Barcellona (regia di Marc Piollet e direzione di Jonathan Miller); Le Nozze di Figaro (Contessa d’Almaviva) alla Dutch National Opera di Amsterdam (direzione di Ivor Bolton e regia di David Bösch), al Teatro San Carlo di Napoli, in tournèe con la Wiener Staatsoper in Giappone, al Teatro alla Scala; Carmen (Micaela) alla Lyric Opera in Chicago (direzione di Harry Bicket) e al Teatro Real di Madrid e al Covent Garden di Londra; La Bohème alla Opernhaus di Zurigo, alla Dutch National Opera di Amsterdam, al San Carlo di Napoli e alla Semperoper di Dresda; Don Giovanni (Donna Anna) al Grand Theatre De Provence ad Aix-en-Provence e all'Opéra di Lione;Turandot (Liù) e Carmen (Micaela) all'Arena di Verona;  ha debuttato con grande successo il ruolo di Elettra nell'Idomeneo di Mozart in una nuova produzione firmata Robert Carsen andata in scena al Teatro Real di Madrid. Più recentemente ha interpretato Idomeneo (Elettra) al Massimo di Palermo e a Perm con Teodor Currentzis; Luisa Miller (nel ruolo del titolo) al Liceu di Barcellona; Turandot (Liù) al Metropolitan opera di New York; La Bohéme (Mimì) a Berlino (Staatsoper), a Colonia, Londra.

Sul fronte concertistico ha recentemente cantato il Requiem di Verdi al Teatro San Carlo di Napoli diretta da Valchua e all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, lo Stabat Mater di Rossini al Teatro Comunale di Modena in occasione delle celebrazioni per Luciano Pavarotti diretta da Gianluigi Gelmetti, nella cattedrale di Toledo per il Teatro Real di Madrid e a Roma con l'Accademia Nazionale di S.Cecilia, la Petite Messe Solennelle alla Wiener Konzerthaus e in Lussemburgo e la Sinfonia n.4 di Mahler con il Teatro San Carlo di Napoli.

Prossimi impegni:  Amelia nel Simon Boccanegra a Berlino (Deutsche Oper);  Rusalka (ruolo del titolo) ad Amsterdam; Requiem di Donizetti a Bergamo; Ernani e il Requiem di Verdi al Teatro Regio di Parma; La Bohème al Metropolitan Opera in New York, al San Carlo di Napoli, al Teatro Real di Madrid; Otello a Barcellona; Fastaff a Vienna e a Monaco . Sarà impegnata nelle prossime stagioni anche in importanti produzioni al Metropolitan di New York e alla Scala di Milano.

Maggio 2020