Fabrizio Carminati - Direttore - W Print

Diplomatosi in pianoforte sotto la guida di Carlo Pestalozza, ha proseguito gli studi di composizione a Milano con Vittorio Fellegara. Successivamente consegue il diploma di direzione d'orchestra a pieni voti. Entra giovanissimo al Teatro Regio di Torino dove esordisce dirigendo La Bohème nel 1993. Collabora con la Fondazione Torinese fino al 2000 dirigendo 11 diversi titoli d’opera e svariati concerti sinfonici. Contemporaneamente gli sono stati affidati i ruoli di Responsabile d'area Artistica (Orchestra e Coro), assistente alla direzione artistica e assistente al Sovrintendente Prof. Balmas. Dal 2001 al 2006 viene nominato per indicazione Ministeriale membro del C.d.A. della Fondazione Torinese Teatro Regio di Torino durante il mandato del Sovrintendente Walter Vergnano. Nel 2000 e fino al 2004 ha guidato il Teatro Donizetti di Bergamo nel ruolo di Direttore artistico. Dal 2004 al 2006 è Direttore Artistico alla Fondazione Arena di Verona e dal 2008 al 2015 ha avuto la nomina di primo direttore ospite all’Opera de Marseille dove ha diretto diversi titoli l’opera (Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Andrea Chenier, il Pirata, Tosca, Aida, la Gioconda, I Capuleti e I Montecchi) e innumerevoli concerti sinfonici. Nel 2018 ha avuto l’incarico di primo Direttore Ospite alla Fondazione Teatro Verdi di Trieste che tutt'ora ricopre. Quest’ultimo impegno l’ha visto dirigere tra gli altri, quattro diverse inaugurazioni di stagione con Norma, Eugene Onegin, I Puritani e Aida. Di particolare successo la Traviata in tournée nell’ottobre 2019 in Giappone con la stessa Fondazione. Regolarmente invitato a dirigere nelle maggiori istituzioni teatrali nazionali ed internazionali, Fabrizio Maria Carminati ha all’attivo più di 60 diversi titoli d’Opera che lo vedono acclamato interprete di un repertorio che spazia dal belcanto italiano, in qualità di esperto interprete donizettiano (Paisiello, Rossini, Bellini, Verdi Puccini), al ‘900 italiano e tedesco (Leoncavallo, Giordano, Cilea, Menotti, Humperdink) con una brillante parallela carriera sinfonica. Il suo repertorio sinfonico abbraccia innumerevoli autori eseguiti in altrettante prestigiose sedi italiane, tedesche, francesi, spagnole. Dalle sinfonie di Haydn e Mozart, ai concerti per pianoforte e orchestra e strumenti solisti, Haendel con Water Music e Fireworks, Beethoven nelle sinfonie e concerti per pianoforte e orchestra, Mendelsshon sinfonie, Rachmaninov concerto N°2 per pianoforte e orchestra, Prokofiev Sinfonia Classica suite N° 1e 2 Romeo and Juliet, Ottorino Respighi Pini e Fontane di Roma, antiche arie e danze, Feste Romane, Uccelli, Trittico Botticelliano, Rossiniana, Vetrate di Chiesa, Tchaikowsky Sinfonie, concerto per violino e orchestra, Mozartiana, Variazioni Rococo per violoncello e orchestra, Brahms concerto N° 1 per pianoforte e orchestra, Berlioz, Borodin, Sostakovich concerto N° 2 per pianoforte e orchestra, Strawinsky Jeux des cartes, Dumbarton Oaks, Weber concerto per clarinetto ed orchestra. È regolare ospite di teatri quali: Opera di Roma (Madama Butterfly,Tosca,Giselle,Romeo and Juliet) La Fenice di Venezia (recital con Alfredo Kraus, Maria Stuarda, Elisir d’amore, Amico Fritz, La Sonnambula), Maggio Musicale Fiorentino (Il Campanello e Carmen, il Barbiere di Siviglia, Lucia di Lammermoor, La Traviata, Elisir d’amore), Carlo Felice di Genova (La Traviata), Regio di Torino (Elisir d’amore, La Bohème, Il Campanello/Gianni Schicchi, Lucia di Lammermoor ,Don Pasquale, Nabucco, Simon Boccanegra, I Capuleti e i Montecchi, Zaza’, Le convenienze ed Inconvenienze teatrali, La Traviata) Massimo di Palermo (La Bohème, Swan Lake, Giselle, Carmina Burana, Romeo and Juliet, Maria Stuarda, Cavalleria Rusticana/ Rapsodia Satanica e Norma in tournèe in Giappone) G.Verdi di Trieste (Madama Butterfly, Maria Stuarda, Francesca da Rimini, Amico Fritz, Norma, Rigoletto, Eugene Oneghin, Aida) Teatro Regio di Parma di Parma (I Capuleti e i Montecchi, Anna Bolena, Tosca), Filarmonico di Verona (Don Pasquale, I Capuleti e i Montecchi, Lucia di Lammermoor, Rigoletto), Festival Puccini Torre del Lago (Tosca, Madama Butterfly, la Traviata) Lirico di Cagliari (Amico Fritz, Elisir d’amore, Carmina Burana), Bellini di Catania (Don Gregorio, Madame Butterfly, I Puritani, Adelson e Salvini, Ugo Conte di Parigi, Il Telefono, Hansel e Gretel, Carmen); Opera de Nice (Norma, Tosca), Opera de Marseille (Il Pirata, Andrea Chenier,Cavalleria e Pagliacci, Aida, Gioconda, Tosca, I Capuleti e i Montecchi), Abao di Bilbao (Norma, Masnadieri, Trovatore, Poliuto, Adriana Lecouvreur), Calderon di Las Palmas (Roberto Devereux, Adriana Lecouvreur, Norma), La Maestranza di Siviglia (Lucia di Lammermoor con Alfredo Kraus), Opera di Lyon (Elisir d’amore), Opera di Strasbourg (Amico Fritz) Kansai Opera di Osaka (La Bohème, Anna Bolena, Norma) Bunka Kaikan di Tokio (Anna Bolena La Traviata, Norma) Opera di Muscat Oman Royal Opera House (I Capuleti e i Montecchi, Elisir d’amore, Norma) Sao Carlos di Lisbona (Maria Stuarda) Opera de St. Etienne (Adriana Lecouvreur, Cavalleria e Pagliacci) Opera di Pechino (Cavalleria Rusticana e Pagliacci).  Negli ultimi anni ha diretto Macbeth al Petruzzelli di Bari; Elisir d’amore in tournée in Oman con La Fenice di Venezia; Norma a Rouen e in tournée in Oman; Moise e Pharaon di Rossini al Festival di Wilbad; Cenerentola e la Traviata a Dusseldorf; la Bohème di Leoncavallo all’Opera di Budapest. Nei prossimi mesi sarà impegnato a Lisbona con Maria Stuarda, a St. Etienne con Cavalleria e Pagliacci, a Catania con Carmen, a Trieste con Pagliacci e Rapsodia Satanica, poi sempre a Trieste con Macbeth, nel mese di luglio 2020 con Norma con il Massimo di Palermo in trasferta in Giappone. Sarà di prossima uscita un cd inciso con l’Orchestra del Verdi di Trieste e Beatrice Uria Beatrice Monzon.
Le esperienze discografiche si concentrano per B.M.G. Ricordi, Dynamic, Bongiovanni.

Febbraio 2020


Legal information
/
Privacy
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206