Silvia Paoli - Regista - W Print
Silvia Paoli nasce a Firenze. Dopo aver frequentato l'università̀ di Lettere Moderne si diploma come attrice all'Accademia d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.
Approfondisce la formazione incontrando maestri di varia estrazione, da Bruno De Franceschi per il canto, a Maria Consagra (metodo Laban), Raffaella Giordano, Anton Milienin, Danio Manfredini, Odin Theatre, solo per citarne alcuni.
Comincia a lavorare come attrice con Peter Stein e nel corso della sua carriera collabora con registi come Paolo Rossi, Damiano Michieletto, M. Schmidt, S.Barbarino,F. Brandi, A. Milenin,I. Konyaev e vari altri in produzioni italiane e internazionali. Lavora in produzioni musicali con artisti del calibro di Giora Feidman e i Micrologus.
Nel 2007 scrive e interpreta Livia, spettacolo che ancora continua a riscuotere grande successo di pubblico e critica e nel 2013 nasce Bucce, monologo comico; nei suoi lavori è̀ costantemente presente l'accompagnamento musicale, sempre eseguito dal vivo da Francesco Canavese con cui porta avanti il progetto aristico Mu.Te, a cui partecipano anche Emiliano Nigi (musicista) e Andrea Macaluso (attore).
Nel 2013 riceve il premio “Sorelle Gramatica” come nuovo talento e due segnalazioni al premio Ubu come miglior attrice comica.
Si avvicina al teatro d’opera come assistente alla regia di Damiano Michieletto, partecipando alla realizzazione di diversi titoli tra cui si ricordano: La Donna del lago, Sigismondo e La Gazza Ladra per il Rossini Opera Festival di Pesaro, La Scala di Seta per l’Opernhaus di Zurigo, e Il Trittico di Puccini per il Theater an der Wien.
Degne di nota sono inoltre le collaborazioni con il Maggio Musicale Fiorentino dove lavora alle produzioni de L'amour des trois oranges Prokoviev, Il Barbiere di Siviglia, Serva Padrona e successivamente con artisti quali Alessandro Talevi, Paolo Rossi e José Carlos Plaza. Il debutto come regista di titoli operistici avviene nel 2014 all' Opera Studio di Tenerife con Cenerentola a cui seguono nel 2015 Le Nozze di Figaro e nel 2017 Capuleti e Montecchi; entrambi gli spettacoli vengono poi ripresi al Teatro Comunale di Bologna rispettivamente nel 2016 e nel 2018. Nel gennaio 2016 viene chiamata da AsLiCo per curare la messa in scena di Turandot mentre al Maggio Musicale Fiorentino firma la regia di Vent du Soir di Offenbach. Per la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Firenze nel cortile di Palazzo Pitti cura l’allestimento de Il Barbiere di Siviglia di Rossini, il 2017 è anche l’anno del suo debutto alla Royal Opera House di Muscat curando The Moth Princess. Il 2018 la vede impegnata in Otello per Progetto 200.com del Teatro Sociale di Como, e con Enrico di Borgogna al Festival Donizetti a Bergamo.
Prossimamente sarà impegnata nella regia di Lucrezia Borgia a Bologna, Tenerife e Oviedo.

Maggio 2019
Legal information
/
Site map
/
Contact us
Copyright 2011 Stage Door Srl / p.iva 02460411206